Commenta i miei post, ti risponderò

Author Archive

Perché mi sono iscritto
al Partito Radicale Nonviolento
Transnazionale e Transpartito

2ec7d0c6aa8f91e4074086b3e20534a7_M

Come annunciato mi sono iscritto al Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito. Sono 33 anni che lo faccio, dal lontano 1986. Non si tratta di una iscrizione a sostegno di una mozione che non ho condiviso per nulla e non lo faccio solo per arrivare a 3001 anche in questo 2018. Si tratta piuttosto di un ulteriore investimento nella mia storia radicale che è mia e nostra, malgrado chi oggi guida questa organizzazione abbia deciso cosa e chi può essere definito radicale e cosa no, pannelliano o no. Ho sempre diffidato dei maestri che indicano cosa è giusto o sbagliato e mi è sempre piaciuto stare nell’elenco dei cattivi piuttusto che in quello dei bravi quando qualcuno compila classifiche di questo tenore.
Mi impegnerò fin d’ora a trovare i modi per costruire un congresso transnazionale partecipato che possa essere luogo di scontro franco e leale. Cosa rara ultimamente.
Sbaglia chi in Radicali Italiani rinuncia a questa battaglia.
Io proverò a farla.

Read More »

Elezioni, Bonino: “Successo
di +Europa fa il bene
dell’intera coalizione”

27750375_144334172900924_1337041213779015139_n

“Leggo che la crescita nei sondaggi di +Europa starebbe creando un po’ di agitazione nel PD. Non credo che sia così, cioè che qualcuno si possa lamentare se la coalizione riprende fiato: se andiamo bene noi, è un bene per tutti.
Ovvio che io mi sia messa in gioco per cercare di vincere, mettendocela tutta, no?
Le differenze tra +Europa e il PD sono note da tempo: sull’economia, dove insistiamo su politiche di responsabilità fiscale e sul congelamento della spesa pubblica per l’intera legislatura, come sull’immigrazione, dove ribadiamo la priorità di politiche realistiche di integrazione nella legalità, nazionale e internazionale, per raggiungere l’obiettivo comune della rassicurazione dei cittadini, fondata su dati di realtà e non sulla paura indotta e percepita.
Ma abbiamo scelto, avendone prima discusso e avendo poi assunto una decisione chiara con la solita determinazione radicale, di fare una battaglia comune in nome dell’Europa e dei diritti, per un’Italia che continui a crescere. È una battaglia che dobbiamo vincere battendo nelle urne gli etno-nazionalisti reazionari guidati dalla Lega e i sovranisti pericolosamente senza idee e capacità di governo dei 5 Stelle.
Impegniamo ogni minuto da qui al voto per un solo obiettivo: convincere con le nostre buone ragioni che il voto per un’Italia migliore il 4 Marzo è il voto per noi. Io dirò noi di +Europa, naturalmente, ma mi auguro che anche le altre forze che con cui siamo apparentati possano avere nelle urne più voti di quanto previsto oggi, a scapito dei nostri tanti avversari politici”, lo scrive su Facebook la leader di +Europa, Emma

Read More »

Igor BONI – Candidato alla Camera
nelle circoscrizioni Piemonte 1
e Piemonte 2

27657253_1676349245757456_9030558686562426373_n

Era esattamente un anno fa quando al primo grande evento organizzato da Forza Europa a Milano e, a Torino, in una delle manifestazioni pubbliche meglio riuscite organizzate dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta che intitolammo “Europe First”, auspicavo la nascita di una lista per le elezioni politiche che fosse chiaramente europeista e federalista di chiara ispirazione radicale.
Ci abbiamo lavorato in tanti, tra mille dubbi e differenze di vedute ma ora ci siamo. La lista +EUROPA CON EMMA BONINO rappresenta un’occasione unica e irripetibile che dobbiamo far crescere per dare speranza a questo Paese.
In primo luogo c’è da essere consapevoli che stiamo per affrontare una tornata elettorale cruciale, come mai è accaduto dal dopoguerra, dove la scelta di ciascuno di noi può far prendere al nostro Paese e all’Europa strade molto differenti. Si può andare avanti verso la costruzione della casa comune europea, innanzitutto con la Francia di Macron e la Germania della Merkel, o tornare indietro a fantasmi del passato che parevano ormai archiviati. Oggi, nazionalismi, protezionismi e razzismi, spingono l’Italia in una china pericolosa che, come in un tragico domino, può proseguire la disgregazione della civiltà per come l’abbiamo conosciuta in questi 70 anni di pace. Chi vuole dazi e auspica una politica di muri e fili spinati, se realizzerà anche solo il 40% di quel che dice, porterà allo sfascio l’Italia, un Paese che vive di esportazioni e che ha negli immigrati regolari una risorsa necessaria. Chi promette l’impossibile – mai come in queste settimane si sentono promesse ridicole – prende in giro la vostra intelligenza; non caschiamoci per l’ennesima volta! Noi vogliamo gli Stati Uniti d’Europa, vogliamo dare corpo al sogno spinelliano e pannelliano dell’Europa dei popoli contro quella delle patrie. Noi vogliamo una crescita che non lasci sulle spalle delle generazioni future un debito pubblico insostenibile.
In secondo luogo è evidente a tutti che manca ed è mancata in Italia una forza politica capace di arginare l’ondata populista e qualunquista che alimenta le pance e i peggiori istinti degli elettori. Noi abbiamo l’ambizione di essere l’antidoto a queste spinte regressive. Noi abbiamo l’ambizione di contribuire a governare questo periodo storico, che è certamente uno dei più bui degli ultimi decenni. L’Europa, schiacciata da Putin a est e Trump a ovest e dalla pressione dell’Africa a sud, rischia di restare schiacciata se non saprà parlare con una sola voce in politica estera, nel controllo e regolamentazione delle frontiere, nella difesa, nel welfare, nelle politiche ambientali e di sviluppo economico. 27 o 28 staterelli non potranno che essere spazzati via dalla Storia se non sapranno avere la lungimiranza di compiere i passi avanti necessari per costruire una democrazia europea degna di questo nome.
Credo che sulle spalle di tutti noi, che abbiamo accettato di essere candidati con Emma Bonino nella lista +EUROPA, vi sia un macigno di responsabilità che non possiamo e non dobbiamo deludere.
Con questa consapevolezza ti chiediamo di votare +Europa e di darci una mano.

Read More »

Museo Egizio
Palma e Boni (+Europa):
manifestazione a sostegno
del direttore Christian Greco.
Grave il silenzio di Forza Italia

CAR_7404_W9gfIO2

“Il minacciato licenziamento da parte di Fratelli d’Italia del direttore del Museo Egizio Christian Greco è insieme una manifestazione di analfabetismo giuridico e di irresponsabilità politico-istituzionale. Come in teoria anche la Meloni dovrebbe sapere, il direttore del Museo non è nominato dal Ministro della Cultura e non può essere da questi licenziato. E soprattutto il suo lavoro dovrebbe essere valutato in base al valore e al prestigio culturale e all’efficienza economica dell’istituzione, non in base a criteri ‘etnico-razziali”. Lo dichiarano Carmelo Palma e Igor Boni, candidati per la lista ‘+Europa con Emma Bonino’ in Piemonte.”Più della minaccia sgangherata del partito della Meloni, a fare impressione oggi è il silenzio tombale di Forza Italia e degli altri partiti del centro-destra, che a quanto pare ritengono anch’essi che un’istituzione culturale debba subordinare le promozioni commerciali a un criterio discriminatorio. Ovviamente – concludono Palma e Boni – a Christian Greco va il massimo della solidarietà di + Europa e ci auguriamo che entro pochi giorni si possa organizzare una manifestazione di sostegno al direttore del Museo Egizio, che ci impegniamo a promuovere con altri candidati e forze politiche della coalizione.”

Read More »

Restiamo umani
Emma Bonino ospite
a Domenica Live

durso

12 febbraio 2018
In soli 10 minuti Emma Bonino ha lanciato la sua sfida per il voto del 4 Marzo e non solo. Ora è tempo di scegliere da che parte stare: quello della paura, delle bufale e dell’odio o quello della speranza e della costruzione di un futuro migliore.
È un invito a impegnarsi, a condividere un pezzo di fatica per un Paese più giusto, più umano.
A questo link il video dell’intervento integrale di Emma a Domenica Live ospite di Barbara d’Urso
https://www.facebook.com/piueuropa/videos/144661522868189/

#RestiamoUmani #StaiBonino
Il 4 marzo vota #PiùEuropa

Read More »

27867129_1058111724330980_6355988920552497995_n

Vi presento mia nonna, Giovanna Tagliavini, ha compiuto oggi 103 anni e vive vicino a Bologna. È una delle persone che penso di più nelle mie giornate frenetiche. Vorrei fosse più vicina. Mi ha insegnato la differenza tra l’essere e l’avere. Non so se l’ho praticata a sufficienza ma il suo esempio mi è servito molto e mi serve.
È nata 3 mesi prima dell’inizio della prima guerra mondiale e una trentina d’anni prima che le donne avessero il diritto di voto. Ha vissuto dal 1944 al 1948 in un’aula scolastica con i suoi 2 bimbi piccoli perché i bombardamenti hanno completamente distrutto la loro casa. Oggi ha una pensione minima.
Dato che vede molto poco ha deciso di fare la visita all’Asl per farsi accompagnare a votare il 4/3. Voterà +EUROPA anche se non è mai stata radicale. Lo fa perché io sono candidato ma lo fa perché ammira Emma Bonino. Lo fa perché ha visto la guerra e non vuole che altri la vedano. Lo fa perché sa essere speranza anche se è molto vecchia.
Non so se ce la faremo ma so che questa sua decisione è una responsabilità in più per tutti noi. Non possiamo deluderla; proprio no.

Read More »


Macerata: +Europa sfila
con striscione “Ero straniero”
contro legge Bossi Fini

IMG-20180210-WA0052_2-768x576

La delegazione di +Europa guidata dal segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi, sta sfilando alla manifestazione antirazzista a Macerata con lo striscione della campagna “Ero Straniero”, la legge di iniziativa popolare su cui i Radicali hanno raccolto 90.000 firme. per superare la legge Bossi Fini: “una Normativa pessima che impedisce al nostro paese di includere e integrare attraverso il lavoro, mentre l’integrazione è il solo strumento che le nostre istituzioni hanno per governare il fenomeno dell’immigrazione garantendo diritti e doveri, maggiore sicurezza e legalità ai cittadini italiani e stranieri che sono nel nostro paese”, ha dichiarato Magi. “Oggi come Radicali Italiani, come +Europa, abbiamo scelto di di essere qui a Macerata perché crediamo che sia necessaria una risposta chiara e nonviolenta a chi soffia sull’odio per il proprio tornaconto elettorale e vuole far credere ai cittadini che non esistano soluzioni alternative all’intolleranza per affrontare l’immigrazione, e in questo modo condiziona anche i comportamenti delle persone”, ha concluso il segretario di Radicali Italiani, capolista nel Lazio di +Europa con Emma Bonino.

Read More »


“Bloccare la spesa pubblica
per cinque anni, il debito
scenderà sotto al 110%”
Intervista di Emma Bonino
al Sole 24 Ore

sole 1 febbraio

1 febbraio 2018

Parla “al cervello e non alla pancia” in una campagna elettorale di promesse che sono “un’offesa all’intelligenza degli italiani”. Per Emma Bonino la posta in palio del volo è “la nostra credibilità” per restare nel gruppo di testa della UE.

Intervista di Emma Bonino al Sole 24 Ore, di Giorgio Santilli

sole1-1600x1900

Read More »
Privacy Policy Copyright © 2019 Igor Boni
Powered by Hypermedia Service